Videosorveglianza: altissima risoluzione e funzioni intelligenti

I sistemi di videosorveglianza rappresentano una tecnologia di primaria importanza per la sicurezza di aziende, abitazioni private e luoghi pubblici. Si tratta di soluzioni preventive che fungono da deterrente scoraggiando i criminali, che consentono il monitoraggio di flussi e viabilità e che possono svolgere un ruolo chiave per la ricostruzione di illeciti ed eventi criminosi.

IP vs Analogico

I sistemi di videosorveglianza analogici e IP sono caratterizzati da funzionalità e potenzialità differenti, idonei all’impiego in contesti diversi a seconda delle necessità dell’utente e dell’ambiente da proteggere. Con il supporto di un system integrator come Italsicurezza, è inoltre possibile effettuare interventi di revamping allo scopo di migliorare ed espandere il proprio impianto, superando i limiti imposti dai sistemi di videosorveglianza analogici.

Sistemi di videosorveglianza Analogici

I sistemi di videosorveglianza analogici rappresentano la storia di questa tecnologia e prevedono un collegamento punto-punto tra telecamera e DVR (Digital Video Recorder). Necessitano di particolari cablaggi che possono impiegare una quantità maggiore di caverie. Questa loro caratteristica, però, li rende esposti in modo minore a possibili attacchi informatici direttamente alle telecamere.

Negli ultimi anni, sulla stessa infrastruttura, molti produttori hanno introdotto tecnologie per elevare la risoluzione video altrimenti molto bassa rispetto alle soluzioni IP: HDTVI, AHD, HD-CVI. Queste tecnologie permettono il revamping degli impianti mantenendo il cablaggio esistente.

Sistemi di videosorveglianza IP

Gli impianti di videosorveglianza IP rappresentano il presente ed il futuro della tecnologia in fatto di TVCC grazie ai diversi vantaggi che offrono al Cliente. Innanzitutto, i sistemi IP garantiscono l‘interoperabilità tra prodotti e produttori grazie a protocolli standard di comunicazione (ONVIF, RTSP, ecc.) tra telecamere e piattaforme di gestione VMS.

Le piattaforme software di gestione possono essere installate su hardware dedicato o standard, ampliabile in termini di numero di device, capacità di calcolo e archiviazione o client. Inoltre, la comunicazione tra i vari device può essere basata su varie tecnologie di networking.Trattandosi sostanzialmente di un sistema informatico, è possibile prevedere funzioni di Backup e failover.

Integrazioni con i sistemi di videosorveglianza

Termocamere

La telecamera termica o termocamera è quel dispositivo video capace di rilevare il calore prodotto dalla temperatura di un qualsiasi corpo e di tradurlo in immagine. Il vantaggio delle termocamere consiste nella loro capacità di lavorare anche in condizioni di buio assoluto o di scarsa visibilità.

Lettura targhe

Un impianto di videosorveglianza può integrare anche telecamere di lettura targhe ANPR, (Automatic Number Plate Recognition). Si tratta di soluzioni altamente tecnologiche per la gestione del controllo accessi, della sicurezza stradale e cittadina, del controllo del territorio e del traffico.

IA e deep learning

Grazie all'intelligenza artificiale (IA) e ai sistemi di deep learning, le telecamere possono imparare a partire da una serie di informazioni, potenziandone l'efficienza. Le funzioni tipiche sono: Object detection eclassification (Persona, Volto, Veicolo, License Plate) Attribute o BestShot.

PSIM

I sistemi di videosorveglianza possono essere integrati in software PSIM (Physical Security Information Management). In particolare la piattaforma CubeSuite integra sistemi di videosorveglianza, antintrusione, controllo accessi e rivelazione incendio garantendo una gestione unificata della sicurezza.

Software di video analisi

Per sfruttare al massimo le potenzialità delle proprie telecamere è opportuno implementare un software di video analisi a bordo o sul server. Talvolta, infatti, un semplice sistema di videosorveglianza può non essere sufficiente a garantire la completa sicurezza di un’area, in quanto alcuni criminali esperti potrebbero sfruttare circostanze particolari a loro favore riuscendo ad intrufolarsi all’interno di zone protette. 

Un sistema di sorveglianza con software di analisi video garantirà invece una maggiore efficacia, riuscendo a scorgere anche ciò all’occhio umano sfugge.

Software di analisi video riconosce auto, persone e biciclette in una piazza di una città
In questa immagine, il software di video analisi è stato in grado di rintracciare le automobili (riquadri rossi), un furgone (riquadro grigio in alto a sx), le biciclette presenti nell'area pedonale (riquadri gialli) e le persone che indossano un cappotto rosso (riquadro blu). Inoltre, è stata applicata una regola per la zona coinvolta dai lavori in corso (area rossa).
Software di video analisi riconosce macchine e persone in un incrocio stradale
In questa immagine, il software di video analisi ha rintracciato in maniera separata i veicoli presenti suddividento le auto dai camion (riquadro verde). Inoltre, è stata applicata una regola per rintracciare le automobili rosse (riquadro rosso) da tutte le altre presenti (riquadro blu). Il sistema ha evidenziato anche i pedoni in transito (riquadro giallo) ed è stata demarcata un'area pedonale rossa (in alto a sx) che emetterà un alert qualora una macchina dovesse invaderla.

I software di analisi video per i sistemi di videosorveglianza possono essere impostati per individuare specifici asset come oggetti, mezzi in movimento, persone o anche solo particolari dettagli di un’immagine (ad esempio il colore di una vettura o di un indumento) anche in condizioni di scarsa visibilità come di notte, nei luoghi poco illuminati o in presenza di agenti atmosferici come nebbia o pioggia.

Alcuni software possono effettuare anche funzionalità di rilevamento del volto e di riconoscimento facciale, nonché di gestione degli ingressi e dello spazio.

Privacy e
GDPR

I sistemi di videosorveglianza possono trattare dati sensibili e anche particolari, ricadendo quindi sotto la regolamentazione delle normative sulla privacy ed in modo particolare del GDPR (2016/679 Regolamento generale sulla protezione dei dati).

È indispensabile che i dati contenuti all’interno delle registrazioni vengano acquisiti, trattati, archiviati e cancellati secondo le modalità indicate dalla legge, tutelando contemporaneamente la privacy dei soggetti ripresi e coinvolti e l’interesse del proprietario del sistema.

La legge impone l’esposizione di un’informativa breve, rappresentata dall’apposito cartello “area videosorvegliata” contenente tutti i riferimenti sull’utilizzo dei dati, a cui seguirà un’informativa completa dove saranno inseriti tutti i dettagli (finalità, modalità di trattamento, tempi di archiviazione, soggetti coinvolti, ecc.).

Oltre a ciò, è necessario che le riprese vengano salvate in sistemi di archiviazione compliance alle normative, preferibilmente di tipo GDPR Ready, con sistemi di cancellazione automatici.

Italsicurezza può vantare un’adeguata formazione sul tema privacy e GDPR, in modo particolare grazie alla certificazione Privacy Officer e Consulente della Privacy nel settore videosorveglianza e alla certificazione ISO 27001 per la sicurezza dei dati.

Scarica la nostra brochure Security!

Iscriviti nella nostra newsletter e accedi all’area riservata dedicata a tutti i nostri contenuti di marketing!