Diario di un System Integrator: l'Installazione

Prosegue la nostra rubrica “Diario di un System Integrator” con la penultima fase: l’installazione. Italsicurezza opera secondo precisi standard qualitativi, nel pieno rispetto delle normative vigenti e in accordo con una certa etica professionale. Racconteremo ora l’iter esecutivo che porterà alla concreta realizzazione dell’impianto precedentemente discusso, studiato, customizzato e valutato con il Cliente.
 
 
Successivamente alla fase dell’ordine, la conferma verrà processata a livello di magazzino. Inizierà quindi il processo di pianificazione interna, in cui convogliano tempi di approvvigionamento e competenze specifiche dei tecnici per riuscire a raggiungere l’obiettivo richiesto dal Cliente. Per farlo, saranno valutati i dati raccolti durante il sopraluogo iniziale, il progetto esecutivo realizzato internamente e la lista materiali presenti nell’ordine per ottenere una visione completa dell’intervento da attuare.

Particolare attenzione verrà data alle condizioni di lavoro in cui i tecnici si troveranno ad operare, garantendo il pieno rispetto delle normative in materia di safety e la sicurezza personale di ogni singolo professionista. Le installazioni sono subordinate alla presenza di condizioni di lavoro sicure tramite l’ausilio di DPI, attrezzature e formazione puntuale e aggiornata di tutti i dipendenti. Ogni tecnico è infatti dotato di specifici DPI (Dispositivi di protezione individuale), come caschetti, scarpe antinfortunistiche, guanti ed è informato sulle procedure di safety obbligatorie per effettuare un intervento in totale sicurezza. Solo in presenza dei requisiti indicati, sarà possibile aprire il cantiere.

Oltre alle apparecchiature, agli apparati e alle tecnologie richieste, Il magazzino provvederà a preparare tutto l’occorrente in termini di minuterie e attrezzature tecniche. La “cartella tecnica” conterrà quindi di una serie di documentazioni propedeutiche all’intervento: prima di tutto la distinta Matchcode, ossia l’elenco degli articoli previsti per l’installazione e indicante quantità e codice dei vari prodotti. Conterrà anche il progetto esecutivo, il planimetrico su file CAD ed eventuali note contenenti indicazioni di possibili logiche o funzionalità che il Cliente ha specificatamente richiesto.  
Una volta concordato con il Cliente i tempi di realizzazione, il coordinatore designa il tecnico responsabile dell’installazione (INS) ed il team di professionisti con cui operare. Da questo momento, tutte le informazioni relative all’impianto vengono condivise con l’INS.

Le competenze del personale incaricato dell’installazione non devono limitarsi a quelle di tipo meramente tecnico, ma sono indispensabili una serie di soft skills necessarie ad entrare in empatia con il Cliente e in sintonia con il luogo di lavoro, nel massimo rispetto della situazione e del contesto. Un elemento imprescindibile per la nostra attività, in tutti i processi, è la riservatezza: con procedure molto restrittive, applichiamo la norma ISO 27001, garantendo la sicurezza delle informazioni.
I nostri professionisti sono contraddistinti da un bagaglio di conoscenze ed esperienze trasversali che vanno oltre l’elettronica, toccando l’informatica, le telecomunicazioni e l’elettrotecnica. La piena riuscita dell’intervento è infatti il risultato complessivo dei processi del sistema azienda e della professionalità del singolo.
Italsicurezza investe molto nelle competenze e conoscenze del proprio team, organizzando aggiornamenti teorici e pratici per una formazione continua e costante che viene pianificata per ciascuno all’inizio di ogni anno. I nostri interventi vengono realizzati secondo precisi standard di qualità aziendali, ottemperando alle normative vigenti e coerenti con una certa etica professionale.

Terminati i cablaggi e l’accensione del sistema, inizia lafase di programmazione che vede l’impostazione delle funzioni come da progetto e la modellazione dell’interfaccia utente per rendere semplice e intuitivo l’uso per il Cliente.
Il tecnico responsabile dell’installazione procederà poi al collaudo dell’impianto, in cui si dovrà verificare che tutti gli apparati in campo soddisfino le esigenze di progettazione richieste. L’INS compilerà poi la scheda tecnica Cliente, che riporta tutte le specifiche tecniche dell’impianto e le misurazioni fatte durante la fase di verifica. Il documento sarà indispensabile per certificare il buon funzionamento dell’impianto e la compliance alle norme, verrà poi archiviato nel nostro gestionale interno per avere una memoria storica delle impostazioni e delle programmazioni realizzate per ogni specifico sistema.

L’intervento di installazione termina con la fase di formazione all’uso per il Cliente. Successivamente, tutta la documentazione rientrante dal cantiere verrà verificata e processata dal nostro ufficio tecnico, per avere ulteriore conferma che quanto progettato inizialmente abbia completamente soddisfatto le richieste iniziali e sia in linea con le regole in vigore. L’ufficio tecnico rilascerà poi le relative dichiarazioni di conformità secondo il D.M. n. 37/2008, modificato dal D.Dirett. del Ministero dello Sviluppo Economico del 19/05/2010.  Tutti i processi di Italsicurezza sono gestiti in conformità al sistema di qualità ISO 9001-2015 certificato da CSQ.
 
Termina qui il terzo episodio della nostra rubrica. “Diario di un System Integrator” tornerà la settimana prossima con l’ultima fase: manutenzione e assistenza.