Agevolazioni fiscali 2021: ecco i vantaggi per l’installazione di un nuovo sistema di sicurezza

I provvedimenti fiscali attivi per l’anno in corso stabiliscono numerosi vantaggi e agevolazioni per l’installazione di un nuovo sistema di sicurezza. Sistemi di videosorveglianza, controllo accessi, sistemi antintrusione, antincendio e molto altro ancora: privati, aziende e professionisti potranno godere di una serie di benefici che permetteranno di investire nella sicurezza dei propri ambienti ottenendo un notevole risparmio economico.
 

Agevolazioni fiscali 2021: i vantaggi per i privati

La Legge di Stabilità ha prorogato il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie, tra le quali rientrano le spese sostenute per l’installazione di un impianto d’allarme antintrusione e di videosorveglianza. In questo modo, le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021 sono quindi detraibili nella misura del 50%. È importante ricordare che anche la sola installazione degli impianti antintrusione e videosorveglianza rientra nel bonus fiscale.

Il bonus opera sottoforma di detrazione dell’IRPEF ripartita in dieci quote annuali costanti e di pari importo, nell’anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi. Inoltre, il credito d’imposta è anche cedibile all’azienda che effettua il lavoro (ai sensi del Decreto Rilancio, Legge 77/2020, articolo 121).
 

Agevolazioni fiscali 2021: i vantaggi per aziende e professionisti 

La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto la possibilità di usufruire di un credito d’imposta per tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato (indipendentemente dalla loro forma giuridica e dal settore economico di appartenenza) e per tutti gli esercenti arti e professioni che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi a decorrere dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2021. Tale credito d’imposta è pari al 10% del costo sostenuto per l’acquisto di beni materiali (fino a 2 milioni di euro) e/o di beni immateriali (fino a 1 milione di euro).

Gli impianti di videosorveglianza, antintrusione, antincendio e controllo accessi sono beni strumentali e per tanto, come i relativi servizi, fruiscono delle sopracitate agevolazioni.  
Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite modello F24 in 3 quote annuali, di pari importo o in un’unica soluzione per i soggetti con volume di ricavi o compensi inferiori a 5 milioni di euro a decorrere dall’anno di sostenimento del costo.

A titolo non esaustivo elenchiamo di seguito altre opportunità potenzialmente fruibili per l’acquisto di sistemi offerti da Italsicurezza:
  • Industria 4.0 (Credito d’Imposta Beni Strumentali);
  • Beni Strumentali Nuova Sabatini Ter (legge 178/2020);
  • Bandi INAIL.
Hai bisogno di ulteriori informazioni? Chiamaci al 800 438 738 oppure scrivici a info@italsicurezza.it: un consulente esperto risponderà ad ogni tua richiesta e ti fornirà supporto per assolvere tutte le questioni amministrative e burocratiche.